Andare a New York con i bambini: come organizzare il viaggio

Informazioni e consigli utili per preparare il viaggio alla Grande Mela con i Bambini

0

Andare a New York con i bambini: come organizzare il viaggio

Informazioni e consigli utili per preparare il viaggio alla Grande Mela con i Bambini

New York è il sogno di molte persone che, complici le tariffe aeree sempre più convenienti, si sta realizzando per un numero sempre maggiore di famiglie che viaggiano con bambini.
Ecco alcune informazioni utili per organizzare il viaggio a New York con i bambini.

Quando andare a New York

Sebbene il periodo Natalizio sia tra i più affascinanti per visitare New York, è bene tenere presente che si tratta anche di una delle stagioni più care.
Nel periodo tra il Thanksgiving (il quarto giovedì di novembre) e Natale, la città è inondata di luci, ma anche di turisti e cittadini che, tra le altre cose, prendono d’assalto i saldi per i futuri regali di Natale.
Va inoltre tenuto presente che gli inverni di New York sono molto rigidi.

I momenti migliori per recarsi a New York sono dunque l’estate e, riuscendo a organizzarsi con gli impegni scolastici, la primavera.
Da non sottovalutare, però, il periodo autunnale, durante il quale i colori dei Parchi, primo tra tutti, Central Park, offrono uno spettacolo indimenticabile.

Quanto tempo soggiornare a NY
Si dice che non basti una vita per conoscere tutti gli angoli di New York, ma viaggiando per piacere è necessario darsi delle scadenze!
In ogni modo, sia che si dedichi un’intera vacanza alla sola New York, sia che la città rappresenti solo una tappa di un tour più grande, è bene ricordare che, viaggiando con i bambini, i tempi devono essere necessariamente dilatati.
Soprattutto se i bambini sono in età scolare o più piccoli, è organizziamo la vacanza in modo da passare del tempo in un parco giochi (ce ne sono tantissimi a New York), per pranzare seduti in un ristorante e per muoversi con calma tra le numerose attrazioni.
Un buon sistema per non avere polemiche e gestire bene i bambini è dedicare uno degli ultimi giorni di vacanza ai loro desideri per vedere (i rivedere) qualcosa a cui tengono particolarmente.

Documenti necessari per andare a New York con i bambini
Per entrare negli stati uniti sono due i documenti necessari: il passaporto e il visto (ESTA)
Passaporto: ogni viaggiatore, inclusi i bambini anche se di pochi mesi, devono avere un documento proprio.
Per entrare negli USA è necessario essere dotati (tutti) di un passaporto biometrico  che il Italia è rilasciato dal 2006. Dato che però le regole cambiano con una certa frequenza è sempre preferibile controllare la tipologia del passaporto su Viaggiare Sicuri, considerando i tempi di un’eventuale nuova emissione.
ESTA: L’Italia rientra nei Paesi privilegiati per cui il rilascio del Visto non è sottoposto a colloquio (escludendo casi particolari a seguito) ma è possibile fare l’ ESTA.
L’ESTA ha degli enormi vantaggi e dei terribili svantaggi.
I vantaggi consistono nel fatto che per farlo non è necessario recarsi in ambasciata: l’ESTA viene fatto on line rispondendo ad alcune domande.
Gli svantaggi consistono nel fatto che l’ESTA non può essere sbagliato, pena la perdita del visto, del denaro e la necessità di sostenere un colloquio presso l’ambasciata o il consolato per il rilascio del permesso, con nuovo dispendio di denaro e tempo, oltre al rischio di vedersi negare il visto.
Anche l’ESTA deve essere compilato per ciascun membro della famiglia.
E’ possibile richiedere la compilazione dell’ESTA a realtà esterne, tra le quali di spicco è la società  ESTAUSA.IT che, permette a quasi la totalità dei richiedenti di ottenere il visto turistico per gli Usa (fermo restando la presenza dei requisiti necessari di cui sotto).
ESTAUSA.IT garantisce anche il rimborso totale delle spese, in caso di rifiuto del visto non dipendente dalla mancanza di requisiti.

Requisiti necessari per richiedere l’ESTA:

  • Essere cittadini di un paese che fa parte del Visa Waiver Program, l’Italia ne fa parte
  • Viaggiare per turismo
  • Essere incensurati in entrambi i Paesi
  • Non aver soggiornato negli USA per un tempo superiore a quello concesso
  • Non avere un precedente in cui il visto sia stato negato
  • Non aver viaggiato in tempi recenti in Iraq, Sudan, Siria, Libia e Yemen

Assicurazione Sanitaria con i bambini

Il sistema sanitario statunitense è basato sulle assicurazioni. Nessuno alla dogana chiederà copia dell’assicurazione sanitaria, ma recarsi nel territorio statunitense, anche per pochissimi giorni, senza una buona assicurazione sanitaria è a dir poco una follia.
In caso di malattia o ricovero in ospedale, anche per qualcosa di poco grave, il sistema Sanitario invia a casa dell’assistito la fattura sulle prestazioni effettuate.
Quando va bene la fattura ha “solo” tre zeri, a salire. Ed è impossibile non pagarla. Per questo motivo è fondamentale avere un’assicurazione sanitaria per tutti i membri della famiglia.
Varie compagnie assicurazioni offrono pacchetti assicurativi diversi per le varie necessità di viaggio.

Attrezzatura “base” per un viaggio a New York
Credo sia impossibile non trovare qualcosa a New York, per cui è possibile partire con un bagaglio ridotto al minimo e magari fare numerosi acquisti una volta in città.
Alcune cose è fondamentale portarle con sè:

  • Medicinali di prima necessità: se si hanno patologie particolari è fondamentale avere tutti i medicinali con sé e possibilmente anche una ricetta medica che ne spieghi la necessità
  • Copia dei documenti: è sempre importante fare una fotocopia dei propri documenti (carta di identità, passaporto e ESTA) da avere addosso mentre gli originali sono al sicuro in hotel
  • Scarpe comode: Sia che si visiti Central Park, sia che si faccia una capatina da Tiffany, non facciamoci rovinare la vacanza dalle scarpe scomode (soprattutto ai piedi dei bambini!)
  • Carta di credito: Negli USA è possibile pagare tutto, anche un caffè con la carta. È bene informarsi presso la propria banca dei limiti di spesa prima di partire
  • Assicurazione sanitaria
  • Un oggetto importante per i bambini piccoli: ciuccio, copertina o orsetto… Talvolta i bambini hanno bisogno di un pezzettino di “casa” per rilassarsi e vivere serenamente la vacanza (e permettere anche ai genitori di godersi il viaggio)

Note importanti
Ovunque si vada con i bambini è importante ricordare che è assolutamente vietato fare fotografie agli altri bambini senza il permesso dei genitori e che nei parchi giochi, anche all’ aperto, è vietato fumare.

Prenota un hotel per tutta la famiglia

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.