5 consigli per evitare di ammalarsi in vacanza

5 consigli per evitare di ammalarsi in vacanza

Ammalarsi in vacanza è forse tra le sensazioni più brutte che abbiamo mai provato, eppure è successo a tutti almeno una volta. Che sia la febbre, il mal di testa o il mal di stomaco, un viaggio, in particolare se fatto in posti esotici in cui lo stile di vita e le abitudini alimentari sono diverse da quelli a cui siamo abituati, può condurre a diverse problematiche e disturbi. È quindi essenziale nella preparazione della valigia tenere da conto quest’eventualità, in particolare se si viaggia con bambini: molto sensibili ai cambiamenti e poco avvezzi alle lunghe tratte sui mezzi.

Booking.com

Sebbene non si possa mai avere la certezza di non ammalarsi, esistono comunque delle buone abitudini da seguire per limitare quanto più possibile questo rischio.

  1. Portare sempre con sé i farmaci

Come prima cosa, è necessario avere sempre con sé la classica “trousse dei farmaci”, contenente i medicinali per i mali più comuni. Qualche esempio di farmaco da avere sempre a portata di mano può essere un antipiretico, un analgesico, un antinfiammatorio, del collirio e un antibiotico. Inoltre, mai dimenticarsi termometro, cerotti, garze e pomate contro le distorsioni. Insomma, è sempre meglio avere un vero e proprio kit di emergenza con sé. Si tratta, come abbiamo visto, di semplici ma essenziali farmaci da banco reperibili anche online: se infatti avete bisogno di fare scorta prima delle vacanze, ordinarli e farseli spedire direttamente a casa può essere un buon modo di risparmiare tempo.

  1. Lavarsi bene le mani

Questa è tra le regole principali poiché moltissimi batteri passano proprio attraverso le mani che, entrando in contatto con il resto del corpo, permettono lo spargimento dei batteri: tutti rischi evitabili se si conosce il modo giusto di lavarsi le mani quando si è fuori casa. È utile dunque tenere sempre un disinfettante a portata di mano da utilizzare specialmente dopo l’utilizzo della toilette, sui mezzi pubblici o prima dell’assunzione di un farmaco.

  1. 3. Bere solo dalle bottigliette

Consigliato in particolare se si viaggia in luoghi esotici. Bere dalle bottigliette chiuse permette di non entrare in contatto con acqua contaminata a cui il nostro stomaco non è abituato. Fate attenzione anche all’assunzione dell’acqua durante la doccia, il lavaggio dei denti o il lavaggio di frutta e verdura.

  1. Attenzione a cosa si mangia
Booking.com

L’assunzione di cibo contaminato potrebbe causare danni non indifferenti, spingendoci a non vivere bene la vacanza. Se non vogliamo passare il resto del viaggio chiusi nel bagno dell’hotel è quindi importante prendere accorgimenti quando mangiamo all’estero, facendo attenzione a dove compriamo il cibo, in che quantità ne mangiamo e come è stato cotto. In questi casi, si può prediligere il cibo confezionato e frutta e verdura con la buccia.

  1. Attenzione alle zanzare

Sono moltissimi i virus che le punture di zanzara possono portarci quando andiamo in vacanza, soprattutto in mete esotiche. È bene dunque informarsi prima sul luogo che si sta andando a visitare, verificando quali tipi di zanzare e virus possono essere presenti, perché in molti casi è necessario ricorrere alle vaccinazioni. Inoltre, fare anche molta attenzione a zecche e ragni, le cui punture possono risultare pericolose.

Ammalarsi in vacanza può essere particolarmente spiacevole, ma spesso basta seguire poche e semplici regole per scongiurare quanto più possibile ogni rischio.

I commenti sono chiusi.