Come ragiona il cliente quando prenota?

0

Come ragione il cliente quando prenota?

Qual è il suo processo decisionale del turista con bambini che decide di partire?

Quante volte ci chiediamo cosa passa per la testa dei nostri clienti? Non sempre, anzi molto spesso, il nostro interesse nei confronti della mente del cliente è tutt’altro che pacifico, ma al di là dello scoramento momentaneo sapere come funzioni la mente di coloro che prenotano può aiutare a fare le scelte più adatte alla promozione della propria struttura.

Secondo gli studi del settore, il potenziale turista attua la sua scelta operando una selezione che potremmo definire “a imbuto”.
Partendo da un’idea molto generica e vaga, pian piano si concentra su scelte sempre più mirate e specifiche e solo dopo un ampia valutazione arriva alla prenotazione.

Il primo passaggio del turista è la scelta della località in cui soggiornare. Se si tratta di famiglie la scelta è tutt’altro che incisiva. I termini utilizzati da coloro che viaggiano con bambini piccoli per indicare la località preferita sono nell’ordine di: “Mare”, “Montagna”, “Italia”, “Europa”.

Viene fatta quindi una prima scrematura che si basa principalmente sul passa parola o sulle referenze degli amici. Con il termine “amici” non si intende necessariamente colleghi e vicini di casa, a cui va comunque la fiducia maggiore, ma anche tutto il sottobosco di conoscenze social in particolare definite da argomenti inerenti la vita dei bambini, la gravidanza, l’adolescenza.

Scelta l’area geografica di interesse, il turista si concentra su 2/3 ocalità di cui cerca di conoscere il maggior numero di informazioni in base alle esigenze della famiglia: tranquillità del luogo, tipologia della spiaggia (al mare) o della vallata (in montagna), presenza di luoghi di svago, vicinanza e raggiungibilità dei maggiori punti di comunicazione ecc.

In massima parte, in questa fase, il turista cerca le informazioni di suo interesse nei siti amministraioni locali (spesso nota dolente per l’operatore turistico), e di siti specifici relativi all’infanzia e i viaggi con i bambini (recensioni di chi viaggia con la famiglia, blog, siti web ecc)
Contemporaneamente si informa sulle strutture ricettive più adatte a soggiornare con i bambini di cui legge le recensioni delle altre famiglie e sulle attività presenti nella zona, al fine di limitare ulteriormente la rosa di ricerca.
Incrociando le recenzioni tra località e strutture ricettive, il cliente sceglie la struttura su cui soggiornare e passa alla prenotazione.

Scopri nei prossi articoli:
quali strumenti utilizza il cliente
come fare ad aumentare la preferenza dei clienti verso la nostra struttura

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia