Un giorno a Gubbio con i Bambini

0

Un giorno a Gubbio con i Bambini

Può succedere di avere un week end libero e decidere di passarlo alla scoperta degli angoli più belli del proprio Paese. In questo caso è una buona idea recarsi in Umbria per una breve vacanza alla scoperta di Gubbio.

Gubbio è una città medioevale a dir poco deliziosa; si tratta di una località arroccata su una collina, ma dopo poco ci si abitua anche al sali/scendi lungo le viuzze, in oltre scorci mozzafiato ripagano bene della fatica e i balconi ben curati e i particolari valorizzati rendono la passeggiata davvero piacevole. Peccato per le automobili che sfrecciano a tutta velocità lungo le viuzze e quelle parcheggiate dove dovrebbero essere i marciapiedi.

Per il resto gli Egubini accolgono i turisti con grande cordialità e ovunque si è accolti da un sorriso con molta attenzione alle esigenze dei bambini, oltre che a quelle degli adulti.
La città vale davvero una visita e, contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, una giornata serve appena per farsi un idea dei numerosi angoli da scoprire.
I palazzi di pietra, le vedute dei tetti, i balconi fioriti e su tutto (se si  ha la fortuna di andare a primavera) il canto instancabile delle rondini.Mi ci porti: la tua guida per viaggiare con i bambini
La piazza del popolo è un enorme terrazza dove è possibile riposare i piedi e riempirsi lo sguardo (e dove i bambini possono correre in santa pace e senza pericoli).
Un altro angolo che merita la visita, sopratutto se si è con i più piccoli, sono i giardini pensili, che si affacciano sulla vallata e dove è possibile fermarsi a fare merenda.

In fine Gubbio è una città ricca di curiosità da scoprire .
Tra gli altri l’enorme Botte che conteneva fino a 20000 litri di vino, sulla strada per arrivare al palazzo Ducale e ai Giardini Pensili, e la fontana dei pazzi. Correndo a perdifiato attorno alla fontana in Piazza del Bargello (e sotto gli occhi di un testimone rintracciabile in un vicino negozio) si può ottenere la patente di matto.
Per concludere non ci si può esimere dal rintracciare tutte le forme figurative sparse per la città che ricordano il vecchio lupo ammansito da San Francesco.
In fine, alla base della città medioevale, non vanno dimenticati i resti archeologici della Gubbio Romana con il bellissimo Teatro.

Il 15 maggio di ogni anno si svolge a Gubbio la festa più importante per la città: la Festa dei Ceri o Corsa dei Ceri. Il termine Corsa è il più usato, ma il meno corretto, dato che non si tratta di una “gara” ma di una vera e propria processione fatta di “corsa” in ornore di Sant’Ubaldo, patrono delle Città.

La festa è molto sentita ed è una bella occasione anche per i bambini, lo stesso aspetto religioso e “sportivo” per cui se un gruppo di portatori del cero inciampa, gli altri gruppi, si fermano e l’aspettano è molto bello. Va comunque tenuta presente la grande affluenza di persone, egubini e non, che affollano le vie di Gubbio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia