I dolcetti di Halloween

I dolcetti di Halloween
0

I dolcetti di Halloween

A molte usanze  regionali appartiene anche la tradizione dei bambini di chiedere dolciumi in cambio alla garanzia di non fare “brutti scherzi”.
Cibo, scherzi e morte sono infatti dei concetti molto legati tra loro. I morti hanno, nelle tradizioni di tutto il mondo, l’abitudine di tornare a visitare i vivi e per evitare la loro presenza o per propiziarsi la loro benevolenza si usa offrire loro del cibo. Il fatto che i bambini si sostituiscano ai morti può rappresentare anche una sorta di “contrappasso”: il vigore e la vitalità dei bambini in contrasto al decadimento della morte.
In alcune tradizioni i dolci stessi sono a forma di ossicini e  vengono donati dai morti stessi come legame tra generazioni.

Booking.com

Il cibo per i morti è un concetto atavico nelle tradizioni legate al culto dei trapassati. Fin dall’epoca primitiva si usa porre cibo (vero o rappresentato) nei pressi dei cadaveri o delle tombe.
Questo cibo era per lo spirito del defunto, ma aveva anche la funzione di sfamarlo in caso o al momento del risveglio al fine, tra l’altro, che questi non si presentasse nella sua vecchia abitazione per ricevere un pasto.
Cibo e morte sono strettamente connessi, sia come opposti (il cibo è nutrimento alla vita) sia come simbolo di convivialità. Il banchetto funebre è una tradizione ancora molto sentita in moltissime culture moderne, mentre in quelle più antiche il morto prendeva simbolicamente parte alla tavolata che veniva imbastita nei pressi della tomba.

Un ruolo particolare è poi rappresentato da legumi e granaglie.
Cibo primordiale e “povero” i legumi e le granaglie hanno, ancora, un legame duplice con il mondo soprannaturale: spesso offerti ai morti (forse anche perché cibi facili da reperire e non costosi), non sono molto apprezzati dagli esseri soprannaturali i quali sembra non possano attraversarli o sono legati a loro da strani obblighi come il doveri per forza raccogliere o contare.
Folletti dispettosi di varie culture (in Toscana il lucchese Linchetto) ma anche vampiri nella loro mitologia più moderna, possono essere messi in scacco da un sacchetto di ceci o lenticchie gettato davanti a loro.

(…continua…)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.