Il necessario per i pasti in viaggio

Oggetti utili per consumare i pasti fuori di casa
0

Il necessario per i pasti in viaggio

Nella borsa da viaggio è importante riuscire ad trovare il posto per alcuni oggetti utili durante i pasti.

Booking.com

Il bavaglio

Un oggetto molto comodo da tenere in borsa è il bavaglio. Meglio se grande, in modo da coprire più superficie possibile.
Per i viaggi lunghi i bavagli devono essere tanti: sono una delle cose più scomode da lavare e si sporcano molto.
Esistono anche dei bavagli usa e getta. Si trovano nei negozi specializzati, nei supermercati o in vendita su alcuni portali di prodotti per bambini.

La borraccia

Quando si esce di casa la cosa che è più facile dimenticare è l’acqua. Ma è anche quella più facile da reperire, tra fontane pubbliche e bar. Nella Borsa del Viaggio vale la pena tenere una borraccina un biberon anche vuoti, o un bicchiere di quelli pieghevoli, per dare da bere all’evenienza.
La borraccia è forse la più comoda, poiché se si decide di partire con l’acqua, di solito le borracce non versano.
Ci sono tantissimi tipi di borraccia. Dalla classica da giovane marmotta, con il tappo a vite, a quelle con il tappo a pressione e decorate con personaggi del merchandising dell’infanzia. Quando il bimbo è piccolo la cosa migliore è che la borraccia sia pratica e non versi. Se anche il beccuccio rigido può sembrare difficile da usare per il bambino abituato al biberon, si tratta solo del primo momento. Il bambino impara come funziona la borraccia molto prima di noi, non c’è pericolo.
Se è vero che le borracce sono a prova di perdita, va anche detto che non sempre funzionano e vale la pena, sopratutto le prime volte,trasportarle in un sacchettino (anche quelli del gelo, misura piccola o media) e tenerle lontane da oggetti di un certo valore.

Il biberon

Esistono tantissimi tipi di biberon: quelli classici, quelli con il misura temperatura, quelli enormi, quelli piccolissimi, panciuti, sottili o con il manico. Ci sono, poi, i bicchierini con il beccuccio che talvolta vengono utilizzati nel per periodo intermedio tra l’uso del biberon e quello del bicchiere. Sono molto carini ed può essere utile averli a casa (si puliscono bene e sono utili se si ospitano dei bambini), ma è totalmente superfluo portarli in viaggio: per il periodo della vacanza si potrà continuare ad usare il biberon o passare definitivamente al bicchiere.
Tra tutti i biberon di cui abbiamo piena la casa, in viaggio è meglio portare quello o quelli più funzionali. Il biberon con la presa (è strutturato in modo che il bambino possa afferrarlo) è molto pratico: è piatto rispetto ai biberon classici (di forma cilindrica) e prende meno posto, ma non si adatta a scalda biberon e termos per biberon (per coloro che ne fanno uso) Il nbiberon cilindrico, classico, si adatta a scaldabiberon e termos da biberon, ma è importante stare attento che gli oggetti siano compatibili tra loro, dato che spesso, marche diverse, non si adattano tra loro.
Come misura la migliore è la medio-grande: 250ml, adatta per tutte esigenze. Due biberon, possono essere utili per la colazione (latte) e per i pasti (acqua), ma nel caso in cui ci sia davvero poco spazio in valigia (come per esempio una vacanza con volo low cost e solo bagaglio a mano!) di biberon ne basterà uno, da 250ml. Lavandolo accuratamente potrà essere usato per la colazione (latte) e per i pasti (acqua).
Per la pulizia del biberon di solito si usa uno scovolino. In viaggio è piuttosto scomodo portarsi dietro mezza cucina, per pulirlo basterà dell ‘acqua molto calda, che ha la capacità di sciogliere anche i residui di latte. Quando si usa il sapone è importante risciacquare accuratamente il biberon.
In ogni caso, è possibile sterilizzando facilmente tenendolo in acqua bollente per circa 5 minuti.
Per evitare problemi, in fine, è consigliabile controllare la tettarellaprima di partire e nel caso cambiarla direttamente a casa, piuttosto che portarsi dietro le tettarelle di riserva (a meno che non si parta per qualche mese!)

Tovagliolini di carta /fazzolettini / Carta da cucina

Quando si viaggia la carta non è mai abbastanza. Una piccola scorta di tovagliolini di carta è molto comoda, sopratutto da tenere a portata di mano. Se si ha spazio ( o molti bambini con noi) la carta da cucina fa molto gioco, mentre, in caso di dimenticanza, tutto può essere supplito dai fazzolettini.

Booking.com

Posate di plastica

Oggettivamente utili sono i cucchiaini di plastica da caffè. Prendono pochissimo posto, non vanno a male e possono accorrere in nostro aiuto nei momenti più incredibili: quando si è preso l’omogeneizzato, ma non qualcosa per mangiarlo, per presentare la banana a cucchiaini, per raccogliere o distribuire il gelato, in attesa che un cameriere ci porti il coperto per il piccolo che ha la sua pappa ecc.

Dei sacchetti di plastica sono, in fine, molto utili, per raccogliere il sudicio o riportare a casa gli avanzi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.