In kayak con i bambini: dalla Danimarca a Istanbul

0

In kayak con i bambini: dalla Danimarca a Istanbul

Sembrerebbe un titolo degno di Edmondo de Amicis, ma si tratta di una storia vera e anche piuttosto moderna, meglio contemporanea, visto che si tra svolgendo proprio mentre scrivo (e tu leggi!).

La famiglia Simonsen appare come una famiglia normale, mamma Suzi, babbo Lars e due bambini: Tuti, il maschietto di 8 anni e Livia, la bimba di 6. Vivono in Danimarca dove gestiscono un campeggio che opera nel sociale. Poi la crisi, le entrate diminuiscono, i tagli ai fondi, i signori Simonsen rimangono senza lavoro.
A occhio e croce lo scoramento dura ben poco e decidono di creare un altro progetto. Lo chiamano Life is GoodFollow us – Family Expedition e l’obbiettivo è a dir poco bizzarro: percorrere in kayak tutte le vie navigabili dalla Danimarca a Istanbul, “la porta dell’oriente”, specificano loro, a mo’ di giustificazione della meta finale.

I bambini? Naturalmente a seguito.

Il percorso? A dir poco originale: partenza da Copenaghen, via mare poi sulle strade di acqua dolce, percorrendo i canali tra Germania e Olanda, poi quelli della Francia da nord a sud, sempre seguendo vie d’acqua fino a sfociare nel Mediterraneo dalla Camargue (Sante Marie de la Mer).

Sul mare seguire la costa, prima italiana e poi greca, fino ad arrivare in Turchia.

In kayak con i bambini: dalla Danimarca a Instabul
Il percorso della famiglia Simonsen da Copenaghen a Istanbul – 7000 km circa su vie d’acqua

La famiglia è attualmente in Italia (costa toscana) e spera di raggiungere la meta a Settembre. Nel frattempo gode l’ospitalità italiana che non solo permette ai Simonsen di attraccare ai porti, ma offre loro ospitalità in agriturismi e strutture ricettive. Quando questo non avviene il kayak viene arenato su una spiaggia (tecnicamente alarato) e la notte si passa in tenda.

Al loro ritorno in patria i coniugi Simonsen contano di scrivere un libro e proporre la loro esperienza ai media.

Indubbiamente hanno molto da insegnare sul come si organizza un viaggio!

L’attrezzatura garantisce la massima sicurezza e prevede un autonomia totale per tre giorni. Non mancano poi i mezzi elettronici di salvataggio e contatto con il mondo.
La tabella di marcia è studiata nei particolari e tiene conto delle miglia da percorrete (15 ogni giorno per un totale di circa 4.350), delle possibilità (pedali e vento) e della stanchezza dei bambini.

I Simonsen, che dichiarano di “non essere velisti, ma stiamo imparando” (sich!) si presentano semplicemente come una famiglia che “ama viaggiare”, ma sicuramente non improvvisa, dato che non sono nuovi a certe esperienze. Al loro attivo l’Australia in bicicletta e il Canada sugli Sci, sempre accompagnati dai piccoli Tuti e Livia.

Cosa dire allora? Vento in poppa!

 

 

Per coloro che desiderano seguire la loro avventura, è disponibile il blog, in lingua inglese che porta il nome del progetto: lifeisgoodfollowus.com

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia