Itinerari per i Castelli Romani con i Bambini

0

Itinerari per i Castelli Romani con i Bambini

Se si vuole conoscere il nostro paese con i bambini una delle tappe da prendere in considerazione è il classico Tour dei Castelli Romani, che può essere abbinato o meno a una visita della città di Roma.
Quando si parla dei Castelli Romani si suole indicare quei centri dei Colli Albani che facevano parte dell’antico Latium Vetus. Questa curiosa denominazione risale con ogni probabilità nel XIV quando molti romani, per non essere sopraffatti dalla crisi economica e politica derivanti dalla Cattività avignonese, cercarono rifugio nei castelli delle grandi famiglie feudali romane.
I Savelli avevano i loro possedimenti ad Albano e Castel Savello, Ariccia, Castel Gandolfo, Rocca Priora. I castelli degli Annibaldi dominavano i centri di Molara, Monte Compatri, Rocca di Papa, mentre gli Orsini tenevano sotto controllo Marino e i Colonna controllavano Monte Porzio Catone, Nemi, Genzano e Civita Lavinia.

Consiglio di Itinerario 4 giorni
1° GIORNO: ROMA: arrivo e visita della città da via Fori Imperiali a Piazza Del Popolo. Serata al Testaccio.
2° GIORNO: ROMA LANUVIO GENZANO DI ROMAARICCIA
3° GIORNO: CASTEL GANDOLFOALBANO LAZIALE
4° GIORNO: MARINO ROCCA DI PAPAFRASCATI: visita alle architetture di Marino e Rocca di Papa ed alle ville 12 ville tuscolane di Frascati.

Come muoversi:
E’ consigliabile, per comodità, muoversi con mezzi propri. Se si arriva a Roma con l’aereo o il treno è necessario prendere a noleggio un’auto per la visita dei castelli. (dal 2° giorno in poi, visitando la città con i mezzi pubblici)

Dove dormire
Sicuramente quando siamo a Roma è preferibile scegliere una struttura più possibile vicina ai mezzi pubblici, sia che si opti per il centro che per la periferia. Per le famiglie numerose l’appartamento è un’ alternativa interessante.
Per il tour si può scegliere di cambiare struttura ogni sera, oppure scegliere una località come “base”, sia Roma che uno dei centri dei Castelli Romani, e da qui muoversi “a raggera”. La scelta dipende sopratutto dall’età dei bambini e dal tempo che si intende dedicare ad ogni visita.

Quando andare
Il periodo classico di visita ai Castelli Romani è la primavera. Logicamente anche in Estate e in Autunno è possibile fare delle bellissime escursioni e godersi la natura e la storia dei dintorni di Roma.
Se si decide di muoversi per le “feste comandate” (Pasqua, Pentecoste, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno,15 agosto) è bene prenotare con larghissimo anticipo le strutture ricettive e considerare che, oltre al turismo esterno, sarà facile trovare anche romani in gita “fuoriporta”. Quando possibile, quindi, meglio scegliere periodi non troppo inflazionati.

Quello che abbiamo indicato è un tour di 4 giorni, ma a seconda delle esigenze di ciascuna famiglia, e dell’età dei bambini, il tour può essere “spacchettato”, le tappe invertite, privilegiata una località piuttosto che un’altra.

Come vestirsi
A prescindere dal periodo in cui si decide di fare il tour è importante avere abiti e sopratutto scarpe comode per camminare.

Richiedi Info

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia