L’intelligenza dei bambini? Dal padre solo il 20%, forse anche meno

0

L’intelligenza dei bambini? Dal padre solo il 20%, forse anche meno

Secondo alcuni studi l’intelligenza dei bambini sarebbe da attribuirsi per circa l’80% alla mamma e solo per il 20 al babbo.
Si tratta di uno studio sperimentale effettuato dal professor Christopher Peterson, dell’ Università del Michigan il quale ha sottoposto ad alcuni test sia i bambini che i genitori.
L’indagine riguardava campione di oltre 3.500 famiglie con bambini di età compresa tra i 4 e i 9 anni.
Ne è risultato che mamma e bambino eccellono (o sono carenti) insieme in alcune attività intellettive.
Si tratta per lo più di attività legata all’intelligenza linguistica, musicale, interpersonale e intrapersonale.
In pratica i bambini che riescono meglio nell’espressione parlata, nel riconoscere suoni e musica, inventare poesie e ritmare filastrocche, hanno mamme che sono brave in queste stesse attività. Lo stesso dicasi per i bambini particolarmente capaci di relazionarsi agli altri o di assumere posizioni di leadership.
La natura stessa dei risultati dell’indagine rivela che forse la questione è più sociale che genetica.
Sono le mamme che passano molto tempo a parlare, cantare e relazionarsi con i bambini, sopratutto in giovanissima età.
Non stupisce quindi troppo il risultato di tale indagine, sopratutto perché estrapolato da un dato fondamentale: la quantità di tempo passato da ciascun genitore con il proprio figlio, soprattutto in tenerissima età (come durante l’allattamento), quando il rapporto tra mamma e bambino è molto forte, la comunicazione molto musicale (ninnananne, filastrocche e un modo di parlare molto ritmato) e l’empatia appare fondamentale per relazionarsi con l’altro.

Tutto sistemato, dunque? Non esattamente, perché una stoccata non indifferente all’ego maschile la dà la dottoressa Gillian Turner, ricercatrice australiana che sulla rivista britannica di medicina ”Lancet” sostiene che l’intelligenza sia contenuta nel solo cromosoma X, e quindi venga determinata dalla mamma.
Ancora il discorso appare un po’ relativo, visto che nel caso di una figlia femmina, uno dei cromosomi x appartiene al babbo. (E volendo essere maligni possiamo anche notare che la ricercatrice è una donna!)

In conclusione non sono pochi i dubbi su queste teorie, ma le mamme potranno trarne qualche vantaggio spacciando per merito loro l’intelligenza del pargolo e avendo un ottima scusa per lasciare il pupo con il babbo. Giusto per vedere se l’intelligenza appresa sale almeno al 30%….

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: bundles
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web