Ragazzi non siete speciali

Ragazzi non siete speciali
0

Ragazzi non siete speciali

ma potete essere unici

Booking.com

Il video su youtube è fisso sul professore di letteratura che parla, ma i ragazzi alle sue spalle, per quello che è dato di vedere, non sono propriamente entusiasti.

Il professore David McCullough jr inizia il suo discorso per la festa di diploma in modo piuttosto inconsueto, per proseguire, se possibile ancora peggio: Siete vestiti tutti uguali i vostri documenti di diploma sono tutti uguali. “Nessuno di voi è speciale. Non siete speciali, non siete eccezionali. Certo siete viziati.

Parole che nessuno di noi vorrebbe sentirsi dire e tanto meno vorrebbe che fossero rivolte ai propri figli. Eppure nel 2012 è stato questo il discorso che il professore di lettere ha fatto ai suoi studenti, ragazzi con cui aveva passato molto tempo e che quindi conosceva bene, alla festa di diploma della Wellesley High School del Massachusetts.

Il video ha fatto il giro del web diventando un importante fenomeno virale e che ha permesso al professore di scrivere un libro tradotto in Italia come “Ragazzi, non siete speciali! E altre verità che non sappiamo più dire ai nostri figli” edito da Garzanti.

Il professore, a partire dal suo discorso, demolisce tutti i momenti considerati fondamentali per la vita di un giovane americano: feste di diploma, partite, recite, fiere scientifiche, in cui i ragazzi sono sempre tutti identificati come i migliori, i più bravi e dice il professore “sono stati incitati, consolati e incitati di nuovo.”incredibili
Personalmente il discorso del professore mi ha ricordato una scena de “Gli Incredibili”, il film della Disney Pixar in cui mister Incredibile non vuole andare alla festa di diploma elementare del figlio dichiarandola “l’esaltazione della mediocrità” e rincarando la dose con “dire che tutti sono speciali è come dire che nessuno lo è”.

Il film prosegue sviluppando il concetto che potremmo definire con l’idea che si è speciali incrementando le nostre vere qualità e non quelle che la società ci vuole imporre.

Similmente il professore del Massachusetts sprona i ragazzi alla consapevolezza: riconoscere di non essere speciali è il primo passo per demolire di concetti precostituiti al fine di agire attivamente nella costruzione di qualcosa di solido.
Distruggere un falso “perfetto” per creare un “vero” unico, anche se imperfetto. O con le parole di McCullough jr “Scalate la montagna per vedere il mondo, non perché il mondo possa vedere voi (…) Create per voi stessi, per il vostro bene e per il nostro bene, delle vite straordinarie.

A seguito il video di tutto l’intervento di David McCullough jr sottotitolato:

Booking.com


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.