Scoprire la Maremma insieme ai bambini: idee e percorsi di viaggio

Scoprire la Maremma insieme ai bambini: idee e percorsi di viaggio

Perché scegliere la Maremma toscana per la vostra vacanza con i bambini

La vicinanza delle prossime festività pasquali avrà sicuramente messo in moto comitive di amici, pronti per trascorrere delle belle giornate fuori porta (tempo permettendo), ma soprattutto famiglie con bambini al seguito, che possono avere l’occasione di trascorrere delle giornate all’aria aperta e di fare esperienze diverse dal solito, educative e ricreative.

Sotto questo punto di vista ci sono molti luoghi in Italia che consentono di creare dei percorsi di viaggio invitanti per le famiglie; il nostro focus oggi va sul territorio della Maremma Toscana, in particolare la zona dell’intera Provincia di Grosseto, che alla scarsità di grandi città ed aree industriali, sopperisce con una varietà di paesaggi e attrattive davvero invidiabili, che richiamano turisti anche da fuori dei nostri confini nazionali.

La Maremma consente di passare in poco tempo dagli splendidi paesaggi collinari, alle spiagge pulite e ricche di servizi, e non dimentichiamo che per chi ama la montagna è presente anche il complesso montuoso del Monte Amiata, con i suoi 1738 metri di altitudine. Oltre alla grande varietà paesaggistica, sottolineiamo anche la presenza di paesi e borghi caratteristici, che meritano sicuramente una visita e che vi permetteranno di scoprire realtà nelle quali la vita scorre in un modo differente e più lento che altrove. Il territorio offre delle attrattive tali da considerare spesso l’idea dell’acquisto di una seconda casa per poter ritornare liberamente durante i periodi di vacanza (se l’argomento vi interessa vi consigliamo in quel caso di valutare dei portali online, ma soprattutto di rivolgervi ad agenzie immobiliari strettamente legate al territorio, che possono valutare la zona migliore per le vostre esigenze, avendone una conoscenza reale).

Consigliamo una vacanza con i vostri bambini all’interno della Maremma Toscana? Certamente, per i motivi elencati in precedenza e anche per la possibilità di compiere insieme a loro delle attività che ricorderanno sicuramente con piacere. Di seguito vi segnaliamo alcuni dei luoghi e attività che più ci hanno colpito, e che ovviamente rappresentano solo una base del gran numero di cose da fare e da vedere in questo territorio.

Famiglia in Maremma

Visitare il Giardino dei Tarocchi, nei pressi di Capalbio

Situato a poca distanza da Capalbio, a ridosso del confine meridionale della Provincia di Grosseto, il Giardino dei Tarocchi è un cosiddetto “parco aritistico”, concetto diverso da quello del classico parco cui siamo abituati (e ideale luogo per trascorrere tempo con i bambini divertendosi e giocando liberamente all’aria aperta), ma ugualmente consigliato per trascorrere una bella giornata in famiglia unendo alla bellezza del parco la componente artistica.

Il Giardino dei Tarocchi, infatti, è una creazione di Niki de Saint Paul, artista scomparsa da alcuni anni e allieva dell’architetto catalano Antoni Gaudì, celebre in tutto il mondo per la Sagrada Familia a Barcellona, ma anche per molte altre opere tipiche del cosiddetto modernismo catalano.

All’interno di questo Giardino avrete modo di trovare numerose statue di grandi dimensioni ed ispirate al mondo dei tarocchi, ricoperte da ceramiche, specchi e piastrelle. Si tratta di opere del tutto originali e liberamente visitabili, in alcuni casi è possibile entrarci dentro e sostare, tanto che potremmo quasi considerarle come “statue abitabili”.

Consigliamo sicuramente questo luogo (il primo sabato di ogni mese viene effettuata un’apertura gratuita a tutti, mentre nella normalità dei casi si entra pagando un biglietto) per la vostra vacanza con i bambini in Maremma, soprattutto per il lato formativo che può avere nei loro confronti; la presenza di queste statue così particolari può consentire di far scoprire l’arte in un modo diverso dal solito, sicuramente colorato, stravagante e suggestivo. Per visitare il Giardino vi consigliamo di controllare il loro sito web.

Giardino dei Tarocchi Maremma

Visitare la Riserva Naturale della Diaccia Botrona

Potrebbe non sembrarvi a prima vista il luogo ideale per portare i vostri bambini, dato che si tratta di una riserva paludosa, ma la Diaccia Botrona è un luogo assolutamente visitabile in tutta tranquillità e spesso utilizzato anche per ospitare comitive di studenti, grazie anche alla presenza di numerose passerelle che sono state appositamente costruite per chi visita questo luogo.

La Diaccia Botrona, situata a poca distanza da Castiglione della Pescaia, è un esempio davvero ideale per far comprendere come fino a pochi decenni fa gran parte di questo territorio fosse non così ospitale, in quanto principalmente paludoso, ma successivamente trasformato con le opere di bonifica di Leopoldo II di Lorena.

La riserva si presta a una gita con i vostri bambini, soprattutto grazie alla presenza di un’ampia fauna locale, in particolare sono ospitate numerose specie di uccelli, anche predatori come il falco pellegrino che trova qui un ambiente davvero ideale.

Oltre alla componente faunistica e paesaggistica, consigliamo la Diaccia Botrona anche per la presenza al suo interno della cosiddetta Casa Rossa Ximenes (così chiamata dall’ingegner Leonardo Ximenes che la costuì nella seconda metà del ‘700), inizialmente costruita per regolare l’attività della bonifica del territorio, e oggi sede di un Museo interattivo con differenti percorsi didattici; consigliatissimo, quindi, per far scoprire qualcosa di nuovo ai vostri bambini.

Casa Rossa Ximenes

Visitare il Parco Naturale dell’Uccellina

Se intervistassimo un campione di ragazzi e adulti residenti nel territorio maremmano, probabilmente una gran parte di essi affermerebbe di essere stati portati in gita durante il periodo delle scuole elementari all’interno del Parco Naturale dell’Uccellina; istituito a metà degli anni ’70, si tratta di un territorio particolarmente vasto, di ben oltre i 10.000 ettari, composto da una parte collinare con i cosiddetti Monti dell’Uccellina (comunque non particolarmente elevati, non oltre i 450 metri di altitudine), ideali per ammirare un paesaggio che comprende la costa tirrenica con, sullo sfondo, le principali isole dell’Arcipelago Toscano.

All’interno del Parco dell’Uccellina troviamo anche un interessante complesso pianeggiante composto dalle Paludi della Trappola, e anche una zona composta principalmente dalla pineta a macchia mediterranea. Questa grande varietà sul piano paesaggistico, va di pari passo con il gran numero di specie che possono essere trovate all’interno del Parco: cinghiali, istrici, caprioli, daini, donnole, faine… l’elenco è del tutto riduttivo, il nostro consiglio è di recarvi sul sito web del Parco per conoscere quali sono gli itinerari e le attività realizzabili.

Parco Maremma

Passeggiate a cavallo nei centri ippici e fattorie didattiche

Se desiderate far provare a voi stessi, ma soprattutto ai vostri bambini, un’esperienza davvero a contatto con gli animali, sicuramente il nostro consiglio è quello di puntare sui centri ippici della zona, o in alternativa sugli Bambini e Ponyagriturismi comprensivi di maneggio, per andare a cavallo e scoprire da una prospettiva differente la Maremma Toscana. Accompagnati da dei veri esperti del mondo dell’equitazione, è possibile organizzare delle escursioni con differenti livelli di difficoltà, ma è comunque il modo più semplice per far scoprire ai vostri figli, così poco abituati al contatto diretto con gli animali, la bellezza di un animale come il cavallo.

Esistono numerosi centri ippici all’interno del territorio maremmano (ad esempio, uno dei più conosciuti resta il Centro Ippico de La Bandita, presso Castiglione della Pescaia), che organizza delle visite guidate con cavalli attraverso la pineta o la spiaggia.

Ovviamente per i bambini è possibile fare esperienza con i cavalli partendo dai piccoli pony, che consente loro di avere un approccio basilare e sicuramente piacevole; tutto questo rimarrà sicuramente un ricordo piacevole e darà una marcia in più alla vostra vacanza con i bambini.

 

Un’ultima attività davvero consigliata è quella di prenotare eventualmente la vostra vacanza presso una fattoria didattica, che consente di vivere nel modo più realistico possibile, la vita in campagna e la scoperta degli animali che solitamente si possono trovare all’interno di una fattoria. Aspetto assolutamente da considerare è proprio quello del laboratorio didattico, che consente di creare un rapporto vero tra bambino e mondo agreste, trasmettendogli l’importanza e anche il valore culturale della vita in campagna, unitamente al rispetto degli animali, di qualunque specie essa siano.

 

I commenti sono chiusi.

Plugin creado por AcIDc00L: noticias juegos
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia