Toscana con i bambini: vacanze natura

0

Viaggiare in Toscana con i bambini: vacanze natura

La Toscana è una regione incantevole, che può vantare un patrimonio naturalistico di rara bellezza. A nord ed a est, la Toscana, è circondata dagli Appennini, ma è in buona parte collinare.
Tra boschi e pinete, non è raro incotrare cinghiali, lupi, cervi, daini e caprioli. La flora toscana vede, invece, protagonisti il cipresso, il faggio, il castagno e l’iris.
Oltre a numerose riserve naturali, la Regione, può vantare tre parchi nazionali, tre parchi regionali e due parchi provinciali.

» PARCO NAZIONALE DELL’ARCIPELAGO TOSCANO

Istituito nel 1996, vanta una superficie di 16.856,00 ettari a terra e 56.766,00 a mare. Ricadono nel territorio del parco tutte le isole dell’Arcipelago Toscano (le 7 “stelle” del parco sono: Elba, Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e Gorgona), gli isolotti minori nel Canale di Piombino, le isole minori nel Mar Tirreno ed alcuni isolotti. E’ il più grande parco marino d’Europa e scoprirlo, per bambini ed adulti, è un’emozione unica.
Tanti gli itinerari possibili. Molto suggestivi sono il Percorso dell’Enfola sull’Isola Elba ed il Percorso del Dolce (al Giglio).
Gli uccelli costituiscono la componente faunistica maggiormente rilevante. Si possono ammirare il gabbiano reale, il gabbiano corso, il marangone dal ciuffo, la berta maggiore e minore, il corvo imperiale, il falco pellegrino.
Imperdibile è il Santuario Internazionale per i Mammiferi Marini, straordinaria area protetta internazionale istituita nel 1999 allo scopo tutelare i cetacei dell’area (la Balenottera, il Capodoglio, il Delfino, il Globicefalo, lo Zifio, il Grampo, la Stenella ed il Tursiope).
Per organizzare al meglio le proprie giornate al Parco, si possono contattare i centri visita (chiamati anche Case del Parco):

  • Casa del Parco di Pianosa
  • Casa del Parco “Fortezza Pisana” di Marciana
  • Casa del Parco “Franco Franchini” di Rio nell’Elba

Info Park Are@ al porto di Portoferraio
I centri, attraverso contenuti didattico-espositivi degli allestimenti, consentono al visitatore di avvicinarsi alla conoscenza della flora, della fauna e dell’ambiente del Parco che dà li a poco visiteranno.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI: http://www.islepark.it/
CONSIGLIATO: bambini e ragazzi

» PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI, MONTE FALTERONA, CAMPIGNA

Istituito nel 1993, è situato nell’Appennino tosco-romagnolo, tra le province toscane di Arezzo e di Firenze e la provincia emiliana di Forlì-Cesena. Può vantare boschi e foreste tra i più estesi e meglio conservati d’Italia ed offre oltre 600 km di sentieri: percorsi a piedi, itinerari in bici, sentieri natura e ad alta accessibilità.
Il cuore del Parco è rappresentato dalle Foreste Demaniali Casentinesi, antico complesso forestale.
Per quanto riguarda la fauna, essa è rappresentata dai grandi mammiferi, in particolare dagli ungulati (che sono presenti con cinque specie – Cervo, Daino, Capriolo, Cinghiale e Muflone – e dal Lupo), moltissime specie avicole e 12 specie di anfibi. Si possono osservare: Rampichino alpestre, Ciuffolotto, Allocco, Cincia mora, Cincia bigia e Cinciarella, Picchio muratore, Picchio rosso, la rara Salamandrina di Savi e il Tritone alpestre.
Il Versante Toscano, solcato dalle valli dei torrenti Staggia, Fiumicello e Archiano, risulta essere molto più dolce rispetto a quello emiliano e, dunque, particolarmente adatto ad escursioni con bambini.
Durante l’anno, il Parco, organizza eventi, visite ed escursioni, adatte anche a famiglie con bambini.

Per orientarsi tra i diversi itinerari è possibile consultare il portale di approfondimento dedicato ai sentieri: http://parcoforestecasentinesi.it:8080/parcoforestecasentinesi.

In alternativa è possibile recarsi presso i Centri Visita del Parco, strutture realizzate con la finalità di promuovere e valorizzare il territorio, ed i suoi aspetti peculiari:

  • Centro Visita di Badia Prataglia – Poppi (E-mail: cv.badiaprataglia@parcoforestecasentinesi.it): dedicato al rapporto tra uomo e foresta.
  • Centro Visita di Castagno d’Andrea – San Godenzo (cv.castagnodandrea@parcoforestecasentinesi.it): dedicato al Monte Falterona, la cima simbolo del Parco Nazionale.
  • Centro Visita di Londa (E-mail: cv.londa@parcoforestecasentinesi.it) dedicato al paesaggio e l’articolazione del territorio

Durante una visita al Parco si raccomanda di non dimenticare la Cascata dell’Acquacheta, nella zona della Valle del Montone: con un grandioso salto di circa 70 m che scivola sulla roccia e, a tratti, precipita dai cornicioni arenacei sporgenti. I visitatori più piccoli, ma non solo, rimarranno incantati da questo suggestivo spettacolo naturale.

Molto interessante è anche il Planetario. Il planetario ricostruisce la volta celeste così come la vedremmo all’aperto, lontano dall’inquinamento luminoso. La struttura, completata da strumentazioni e materiali didattici di supporto, offre a bambini e ragazzi, la possibilità di svolgere laboratori ed attività didattica.
Per informazioni sulla visita al Planetario di Pratovecchio Stia (AR)
Piccola Società Cooperativa Óros – Tel. 335 6244440, E- mail: cv.badiaprataglia@parcoforestecasentinesi.it,cv.planetariostia@parcoforestecasentinesi.it

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: http://www.parcoforestecasentinesi.it/
CONSIGLIATO: bambini e ragazzi

» PARCO NAZIONALE DELL’APPENNINO TOSCO-EMILIANO

Istituito in data 21 maggio 2001, si estende per oltre 22.000 ettari lungo la dorsale appenninica tra l’Emilia-Romagna e la Toscana interessando le province di Massa-Carrara, Lucca, Reggio Emilia e Parma. Visitarlo significa scoprire i passi della Cisa e delle Forbici, i crinali boscosi che separano la Toscana dall’Emilia e la sua montagna.
Ricchissimo di ambienti naturali: dalle praterie alle brughiere a mirtillo, fino alle vette più impervie, senza dimenticare laghi, specchi d’acqua, cascate e scenografiche pareti rocciose.
Incredibile è la varietà della flora di questo parco abitato da lupi, aquile, cervi, falchi pellegrini e caprioli.
Nel parco, non mancano itinerari, percorribili in tutte le stagioni, adatti anche a famiglie con bambini.
Tra i tanti, si segnala quello che percorre la Riserva Naturale dell’Orecchiella, a San Romano in Garfagnana. Consta di tre percorsi “facilitati” che si intersecano tra loro in poli di attrazione comuni a tutti i turisti: il centro visitatori, i recinti faunistici (che ospitano cervi, mufloni, galli forcelli e caprioli), il recinto degli Orsi.
Punti di riferimento di qualsiasi visita al parco sono i Centri Visita, concepiti per accogliere, raccontare il Parco e le sue peculiarità, informare e proporre esperienze autentiche.
I centri stanziati sul territorio toscano sono:

  • Centro Visita Agriturismo Montagna Verde di Apella di Licciana Nardi (E-mail: info@montagnaverde.it): ospitato sul versante sud dell’Appennino, affacciato sulle Alpi Apuane, è il punto di partenza di una fitta rete sentieristica.
  • Centro Visita Locanda Il Castagno di Ponteccio di Giuncugnano (E-mail:info@locandailcastagno.it).

Negli ultimi anni, il Parco, ha avviato il progetto Estate nei Parchi, un ventaglio di proposte didattiche elaborate per bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni.
I soggiorni, rappresentano un’occasione per trasmettere i valori di eccellenza del territorio.
Per informazioni, si può inviare una mail a: educazioneambientale@parcoappennino.it
PER MAGGIORI INFORMAZIONI: http://www.parcoappennino.it/
CONSIGLIATO: bambini e ragazzi

» PARCO REGIONALE DELLA MAREMMA

Istituito nel 1975, si estende per 9800 ettari in provincia di Grosseto ed è affacciato sul mar Tirreno e sul Parco dell’Arcipelago Toscano.
La vegetazione tipica risulta formata da corbezzolo, lecci, lentisco e quercia da sughero. Sul versante orientale dei Monti dell’Uccellina (a sud), non è raro trovare mirto, erica, lavanda e la ginestra dei carbonai. La parte collinare, inoltre, risulta coperta da una fitta macchia mediterranea.
Oltre a cinghiali, caprioli, volpi e tassi, il Parco ospita numerose colonie di uccelli acquatici come anatidi, garzette, aironi, e fenicotteri.

Tra i tanti itinerari possibili, particolarmente coinvolgente per le famiglie con bambini è quello a bordo di canoe canadesi (canoe stabilizzate, tipo catamarano, sicure ed adatte anche a chi non sa nuotare). Per informazioni e prenotazioni telefonare al Centro Visite del Parco 0564 – 407098 oppure alla Cooperativa Silva tel. 331-5264929 (www.silvacoop.com,info@silvacoop.com).
PER MAGGIORI INFORMAZIONI: http://www.parco-maremma.it/
CONSIGLIATO: bambini e ragazzi

 
Richiedi Info in agenzia
 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: posicionamiento web