Valencia con i Bambini

Tra tradizione e futuro, una città a misura di bambini

0

Valencia con i Bambini

Tra tradizione e futuro, una città a misura di bambini

Piccolo esperimento: se dico Valencia a cosa pensi? Di solito la risposta: la Palella alla Valenciana e l’ Hemisfèric, il grande occhio della città delle arti e della scienza che si rispecchia sulle acque.
Credo si debba partire da queste due immagini, opposte, per capire questa città e intuire perché Valencia è tanto adatta ai bambini.
Valencia è una città che riesce, e magnificamente, ad unire passato e futuro: la tradizione rappresentata dal piatto tradizionale spagnolo, la Paella, e lo sguardo dell’occhio della città della scienza verso un domani accogliente, bello e inclusivo, a misura d’uomo e di bambino.
Valencia è dunque una delle città più family frendly d’Europa la presenza delle spiagge e del mare non fa che aumentarne il fascino

Cosa fare a Valencia con i Bambini

Arte e cultura con i Bambini a Valancia
Sono davvero tantissime le opportunità offerte alle famiglie dalla città di Valencia, che vanno dalle visite culturali ai laboratori. Da segnalare a questo riguardo le iniziative del Museo del Carmen che prevede uno spazio espositivo dedicato ai bambini sotto i 3 anni, mentre tutti i maggiori musei della città come il VAM, il Museo delle Belle arti, il Museo della Ceramica e il Museo Bancaja, offrono ai bambini workshop legati alle mostre ospitate. Interessante, infine, il Museo della Seta che propone un tour di Valencia mantenendo come filo rosso proprio questo tessuto tanto importante nell’economia dell’ Europa del 1400.
Per i piccoli scienziati da non perdere il Museo delle Scienze che permette di esplorare la cultura scientifica in modo attivo, indagando, toccando e sperimentando con tutti i sensi.

Valencia all’Aria aperta con i Bambini
Una delle caratteristiche uniche della città è la presenza di tantissime aree verdi adatte alle famiglie e perfettamente sicure. Nella sua espansione urbanistica Valencia non ha dimenticato l’importanza della sostenibilità destinando larghi spazi ai parchi e alle aree verdi.
Il Giardino del Turia è il più grande giardino urbano della Spagna e ospita tantissime realtà adatte ai più giovani. Prima fra tutti va ricordata la Città delle Arti e delle Scienze, con il Museo delle Scienze.
Prettamente più ludico è il Parco di Gulliver, dove è possibile vivere l’esperienza del popolo di Lilliput che si trovò a scalare il corpo di Guliver appena sbarcato sull’isola.

Parco Albufera a Valencia con i BAmbini

Un discorso a parte merita il parco dell’ Albufera. Si tratta di una bellissima area verde, sede di nidificazione di numerose specie acquatiche. Qui è possibile passare una giornata all’aria aperta, navigando sul lago e osservando la natura intorno. Un plus è dato dal fatto che è possibile raggiungere l’ Albufera direttamente dal centro di Valencia con un bus di linea e in meno di un’ora.

Scopriamo Valencia in Bicicletta con i Bambini
Un ampio investimento della città di Valencia riguarda la realizzazione di ampie piste ciclabili, per incrementare l’uso della bicicletta. Tanti i punti in cui è possibile noleggiare una bicicletta per girare la città (attenzione, informarsi prima se c’è disponibilità di bici per i bambini più piccoli!) ed ammirarne le bellezze architettoniche senza dover litigare con il traffico.
Una cosa che ci è sembrata davvero interessante è stata l’unione dell’uso della bici alle altre attività cittadine come il tour delle risaie in bici. Questa iniziativa è nata in seguito alla scelta di Valencia come capitale mondiale dell’alimentazione (non avevamo parlato di Paella anche noi?) come parte di numerose attività e tour gastronomici.

Dove dormire a Valencia con i Bambini
Città cosmopolita e pronta ad accogliere le famiglie, a Valencia si possono trovare diverse tipologia di strutture. Se si viaggia con i bambini il nostro consiglio è quello di scegliere uno tra i vari appartamenti a Valencia (qui una piccola selezione) nei quali è possibile soggiornare con tutte le comodità di cui necessita una famiglia.

Quando andare a Valencia con i Bambini
Valencia gode di un clima mite e quindi è adatta ad una visita in qualsiasi stagione (anche in pieno inverno, le temperature difficilmente scendono sotto i 7°). Viaggiando con i bambini è preferibile evitare i mesi autunnali (da settembre a dicembre) a causa delle piogge intense e frequenti (e che in passato hanno creato anche notevoli danni e disagi alla città).
Un appuntamento da segnare in agenda è sicuramente quello del Festival de Las Fallas che va da fine febbraio al 19 marzo e i cui giorni di massimo fermento sono dal 15 al 19 marzo di tutti gli anni.
Lungo le strade di Valencia sfilano statue di cartapesta (ricordano un po’ i nostri carri allegorici) assieme a spettacoli pirotecnici, scoppio di petardi e spettacoli musicali. La festa si apre con la Fallera Major (la reginetta della festa) che autorizza il maestro pirotecnico di iniziare lo scoppio dei petardi e si protrae fino alla mezzanotte del 19 marzo, quando i fantocci sono bruciati in un enorme falò.

Fallas a Valencia con i bambini

Cosa mangiare a Valencia con i Bambini
Qualunque siano le attività che si fanno in città e qualsiasi sia il periodo in cui si decida di andare a Valencia è impossibile lasciare la città senza prima aver assaggiato la Palella alla Valenciana.
Si tratta del piatto tipico spagnolo per eccellenza a base di riso, carne e spezie, di cui esistono versioni con il pesce: la Paella de Marisco. Si tratta di un piatto ricco e nutriente, che, soprattutto con i bambini, vale bene come piatto unico.
Dato che la lavorazione è elaborata, molti ristoranti la mettono in menù per un minimo di due persone.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Plugin creado por AcIDc00L: key giveaway
Plugin Modo Mantenimiento patrocinado por: seo valencia