Viaggiare con i bambini con intolleranze alimentari

Viaggiare con i bambini con intolleranze alimentari
2

Viaggiare con i bambini con intolleranze alimentari

Quello delle intolleranze alimentari è un argomento che interessa un numero sempre maggiore di famiglie.
Celiachia, intolleranza al lattosio, intolleranza ai lievitanti, sensibilità verso alcuni alimenti, per non parlare delle allergie alimentari.
Talvolta queste patologie sono riscontrare nei bambini, altre negli adulti. Questo, però non deve necessariamente diventare un problema insormontabile, oggi è possibile fare bellissimi viaggi anche soffrendo di intolleranze, l’importante è soffermarsi prima a fare alcune valutazioni.
E’ abbastanza immaginabile che alcune località, siano più preparate ad offrire servizi in tal senso, mentre in alcune zone del mondo è tutt’altro che facile reperire alimenti adatti.
Cosa fare, allora, per viaggiare serenamente se si hanno bambini con tolleranze alimentari?

Booking.com

  • Se si sta pensando ad un soggiorno in una località europea è consigliabile scegliere attentamente la struttura ricettiva: appartamenti e studios con angolo cottura danno la possibilità di preparare anche tutti i piatti in autonomia, e quindi risultano un’ottima scelta, anche nel caso di una vacanza-tour. Se si desidera soggiornare in hotel, accertarsi che abbia cucine che offrono anche piatti glutine free o se vi sono ristoranti appositi nelle vicinanze.
  • Se si opta per cucinare in autonomia, è bene accertarsi se nel paese e nella località scelta per il tour gli alimenti di cui abbiamo bisogno siano facili da reperire e dove (internet in questo si rivela uno strumento molto utile), in caso contrario può essere necessario dedicare un bagaglio al cibo.
  • Se si vuole fare un viaggio organizzato è bene informare subito l’organizzazione al fine di studiare insieme la possibile gestione dei pasti.
  • Se si è interessati ad una vacanza, il Villaggio turistico è un ottima soluzione.

Il villaggio turistico con formula all inclusive rappresenta un’ottima soluzione per coloro che soffrono di intolleranze alimentari o allergie.
Informando in anticipo l’operatore è possibile avere pasti personalizzati in base alle esigenze di ciascuno.

Esperienze personali
Non molto tempo fa ero in visita ad un Vilaggio Eden a Rodi per lavoro. Al momento del giro delle cucine, il nostro cicerone ci ha detto che proprio in quei giorni era presente un cliente celiaco, intollerante al lattosio e ai lievitanti.
Per soddisfar le sue esigenze venivano acquistate le materie prime in un negozio apposito in città e cucinate in modo da evitare il contatto con gli altri alimenti
  • se si ha intenzione di fare dei viaggi esotici è importante affrontare l’argomento con il proprio medico per farsi consigliare, anche in relazione alle vaccinazioni da effettuare.
  • se si viaggia all’estero può essere utile imparare (o scrivere) parole chiave come per esempio “senza glutine” o “intollerante al lattosio” per comunicare più facilmente con farmacisti, medici o semplicemente ristoratori e negozianti.

In ogni caso, sopratutto se si parla di bambini, ma anche per gli adulti, è importante non lasciare niente all’improvvisazione e seguire i soli consigli del medio riguardo al comportamento da tenere in viaggio e in vacanza. Viaggiare con intolleranze alimentari non è impossibile (ci sono guide turistiche che ne soffrono e continuano a fare il loro lavoro), richiede semplicemente un po’ di organizzazione.

2 Commenti
  1. Silvia dice

    Salve , avrei bisogno di un’informazione e spero possiate aiutarmi! Viaggerò con il mi bimbo di 1 anno e mezzo a Rodi e vorrei sapere quali marchi di omogenizzati, latte e pappine si trovano lì tra quelle presenti anche da noi in Italia? Mio figlio ha anche un allergia alimentare e correi star tranquilla sui marchi che troverò. Sarebbe impensabile portarmi tutto da casa perché la valigia peserebbe troppo! Grazie mille!

    1. cristina dice

      Buongiorno,
      purtroppo Rodi non è molto attrezzata per chi ha intolleranze alimentari.
      Se soggiorna in villaggio turistico le consiglio di segnalare le intolleranze al responsabile.
      Altrimenti provi a sentire il responsabile della struttura in cui soggiornerà per sapere se ci sono negozi attrezzati nei pressi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.